Convegno Nazionale Vocazionale

Giocate la vita per grandi ideali! Chiedo di orientare la pastorale vocazionale in questa direzione, accompagnando i giovani su percorsi di santità che, essendo personali, esigono una vera e propria pedagogia della santità”

(Papa Francesco, Messaggio Giornata Mondiale per le Vocazioni)

Nei giorni 3 – 5 Gennaio 2015, il Seminario di Acireale ha partecipato con la nostra rappresentanza al Convegno Nazionale proposto dall’Ufficio Nazionale per la Pastorale dell Vocazioni, dal titolo “Vocazioni e santità: toccati dalla bellezza” tenutosi a Roma. È stata una profonda esperienza ecclesiale che ci ha immessi in una bella realtà fatta di colori e carismi differenti che arricchiscono la Chiesa Italiana di bellezza e santità. I partecipanti al convegno, circa 600, erano per lo più direttori di equipe vocazionali, rettori ed educatori di seminari e di istituti di vita consacrata, seminaristi, novizi e novizie, operatori pastorali e famiglie.

Accolti dal direttore dell’UNPV Mons. Nico Dal Molin e dalla presentazione dell’aiutante di studio Mons. Leonardo D’Ascenzo, abbiamo intrapreso il nostro cammino di ricerca della Bellezza lasciandoci condurre nella prima tappa dell’ESTASI dalla Lectio Divina sul brano della Trasfigurazione del Vangelo di Luca tenuta dalla prof.ssa Rosalba Manes, biblista. A seguire la gioiosa Celebrazione Eucaristica con i Vespri, presieduta da S. E. Mons. Lambiasi. Il giorno seguente, domenica 4, dopo la visione dei trailer dei sussidi a cura del famoso regista Giovanni Panozzo abbiamo intrapreso la tappa dell’ESODO con la coinvolgente relazione di P. Amedeo Cencini dal tema « “Via pulchritudinis” e cammini vocazionali » che ha puntato sulla pedagogia della bellezza esaminando la relazione sensibilità, verità e mistero, giungendo a delineare l’identikit del “bell’animatore vocazionale”. La solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Eminenza Card. Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano, ci ha offerto la possibilità di guardare la Bellezza della Chiesa guidata da pastori saggi, innamorati di essa e speranzosi nelle vocazioni. Nel pomeriggio, ci siamo lasciati affascinare dalle opere d’arte proposteci da Suor Maria Gloria Riva nell’intervento “I quadri della mia vita. Il linguaggio dell’arte per parlare di vita e di vocazione”, la sua presenza ha segnato il convegno con un momento importante data la Celebrazione dell’Anno della Vita Consacrata. Un altro importante momento del convegno è stato l’incontro di preghiera “famiglia, luogo di educazione alla bellezza”, presieduto da S. E. Mons. Eusebio Hernandez Sola e animato dal gruppo famiglie della diocesi di Latina con la testimonianza dei coniugi Petracca Ciavarella, medici, invitati al Sinodo sulla famiglia che ci hanno riportato la loro esperienza familiare e sinodale. Dopo cena il famoso trio di sacerdoti irlandesi “The Priests” ci ha allietato con un concerto promosso dal Serra Club Italia di cui vice presidente per il settore Vocazioni è il nostro amico acese dott. Di Bella presente anch’egli al convegno. La giornata conclusiva ha visto come tappa quella dell’ESEGESI. Il famoso teologo e artista P. Marko Ivan Rupnik ha relazionato su: “Bellezza è vocazione…vocazione è bellezza” evidenziando che la Verità rivelata è l’Amore, l’Amore realizzato è la Bellezza, una Bellezza da  scoprire in noi e nell’Altro. Il convegno si è concluso celebrando la Bellezza più vera, drammatica e vitale che è Gesù Eucarestia con la S. Messa presieduta da S. E. Mons. Nunzio Galantino, segretario generale CEI.

Il convegno è stato un’occasione di incontro con realtà ecclesiali diverse dalla nostra, accomunate dall’unica vocazione alla santità, inoltre abbiamo avuto modo di conoscere personalità eminenti che al giorno d’oggi con semplicità, dedizione e amore cercano di rendere la Chiesa sempre più bella. Non sono sicuramente mancati i momenti di svago serali che ci hanno visto turisti per le belle vie natalizie della Capitale e ciò ha permesso dei momenti di preghiera nei luoghi che caratterizzano il nostro essere cristiani sotto la guida di Pietro. Che i frutti di questo convegno possano generare bellezza e toccare i cuori chiamandoci ad aderire sempre più alla vocazione alla santità.

Salvo Grasso e Orazio Sciacca